CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

ilakerastaser

Buongiorno cari lettori e benvenuti in un nuovo articolo!

Oggi voglio parlarvi della mia esperienza con la nuova linea per capelli firmata Kérastase.

Lo scorso 6 maggio sono stata invitata, presso la sede L’Oréal di Milano, per provare in anteprima questo nuovissimo trattamento, che ha come scopo quello di rinforzare i nostri capelli e farli crescere più velocemente.

Ovviamente noi tutte sappiamo che un prodotto, o una serie di prodotti per la hair care routine, non possono andare ad influire sulla crescita di per sè dei nostri capelli. Quello che invece possono fare è andare a rinforzare, con agenti specifici, quelle che sono le nostre lunghezze, impedendo loro di spezzarsi e quindi dando vita e volume alla nostra lunghezza, in modo da vedere e percepire la crescita di ognuna di noi.

Extentioniste di Kérastase è una linea specifica per tutte le donne che VOGLIONO avere capelli più lunghi e non sono disposte ad aspettare. Grazie ad agenti quali la taurina, la creatina R, le ceramidi, l’acido mandelico e quello citrico, i capelli risultano da subito più fortificati e corposi.

Il trattamento l’ho iniziato in salone, dove l’esperto Kérastase ha valutato il livello di erosione del vostro capello e ha consigliato il trattamento perfetto per me, da continuare poi comodamente a casa.

Come ben saprete oramai, i miei capelli sono lunghi e quindi probabilmente vi starete chiedendo perchè ho deciso di iniziare questo percorso, vero?

Ebbene, chi ha tanti capelli, trattati e lunghi come i miei, saprà che la quantità che ne rimane sulla spazzola ogni giorno è davvero alta. Amo prendermi cura dei miei capelli ed è per questo che ho deciso di rinforzarli con qualcosa di efficace e che mi desse subito un risultato visibile. La mia chioma è sempre più folta e si è allungata tantissimo (2 centimetri in un mese).

Vi aspetto sul mio profilo Instagram (ilaria_rodella) per vedere i risultati che sto ottenendo e che avrò a fine trattamento!

A presto!

Ilaria

L'articolo Capelli più lunghi e forti con Extentioniste di Kérastase sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Dopo i capelli raccolti, la borsa a tracolla e altri accorgimenti di stile piuttosto bizzarri agli occhi dell’etichetta Reale, ecco che la neo sposa del Principe Harry trova un altro modo sottile, anzi sottilissimo, di infrangere le regole: la sua manicure. Il colore scelto da Meghan Markle è un crema lattiginoso tendente al bianco luminoso, perfettamente in abbinato al vestito Givenchy che ha scelto per presenziare a Chester con la Regina. Le unghie, secondo il protocollo reale, dovrebbero infatti essere naturali e, al massimo, color rosa pastello. Se volete copiare il suo look via libera (per voi non è un tabù) a bianchi brillanti, da abbinare anche alla pedicure.

In dettaglio la manicure di Meghan Markle

In dettaglio la manicure di Meghan Markle

L'articolo L’ultima manicure di Meghan Markle infrange le royal regole sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Ci sono delle caratteristiche precise che cerco in un rossetto, soprattutto se voglio indossarlo nel corso della giornata lavorativa: un finish pieno ed idratante, che rimanga uniforme da mattina a sera e resista a pause pranzo ed eventuali aperitivi post-ufficio.

A questo proposito ho testato il Colorstay Overtime Lipcolor, rossetto made by Revlon che promette un colore resistente e privo di sbavature mantenendo la gradevolezza della texture. Come? Grazie ai due step che ne caratterizzano l’applicazione: – il primo: rossetto no-transfer dal colore pieno e vellutato – il secondo: top coat glossy dal potere idratante (merito dell’estratto di soia e camomilla).

Decido di metterlo alla prova indossandolo un venerdì, giorno in cui sono certa che non mancheranno pasti più o meno healthy (sappiamo tutte che le sostanze oleose sono il peggior nemico di ogni rossetto) e qualche drink in orario happy hour. Ecco cosa è successo!

Enlight210

Ore 9. 

Applico il Colorstay Overtime Lipcolor come ultimo step prima di scappare in redazione. Scelgo la colorazione Forever Scarlet, un rosso brillante: la texture del rossetto è densa e scorrevole, meglio prelevarne poco e stenderlo bene per evitare accumuli o asciugature disomogenee. Procedo con il top coat: la sensazione sulle labbra è piacevole, dona morbidezza al rossetto e un’immediata sensazione di idratazione senza risultare appiccicoso. E poi l’effetto glossy è il trend di stagione!

comp

Ore 13.

È tempo di pausa pranzo e decido di andarci pesante (in tutti i sensi) con un trancio di pizza. Il risultato? Nessuna sbavatura o traccia di colore sul bicchiere, contro le mie più rosee aspettative. Il gloss è volato via ma basta riapplicarne una goccia et voilà, tornato perfetto come prima.

ezgif.com-resize (1)

Ore 17.

Sono passate 8 ore e la situazione comincia a sorprendermi davvero: la prassi, arrivata a questo punto, è avvertire una sensazione di estrema secchezza sulle labbra accompagnata da una profonda convinzione: “devo struccarmi immediatamente, passatemi un bifasico”. Invece no, anche questa volta la situazione regge alla grande, il segreto è rinfrescare il gloss al bisogno e sempre a piccole dosi

Ore 20.

Aperitivo, finalmente! Nelle ultime ore il colore si è attenuato leggermente al centro delle labbra, una lieve sfumatura per niente fastidiosa. Dettaglio a parte, riuscirà il nostro eroe a superare la prova cocktail? La risposta è sì, non si è mosso di una virgola prima della completa rimozione con lo struccante poche ore dopo.

Potere long lasting testato e approvato!

L'articolo Ho provato a tenere un rossetto per 16 ore: ecco cosa è successo sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Sfoglia gallery {{imageCount}} immaginiimmagine

L’arrivo dell’estate è un banco di prova: «Si fa il punto annuale sullo stato del capello e questa “presa di coscienza” è indispensabile per poter affrontare i mesi più caldi con le soluzioni giuste», spiega Franco Curletto, figura di riferimento dell’hair styling internazionale e titolare degli omonimi Saloni a Torino e Milano.

Il punto chiave da tenere in considerazione è la struttura del capello: «Attraverso un’apposita analisi eseguibile in Salone si possono individuare e contrastare eventuali problematiche frutto dei mesi invernali (secchezza, assottigliamento, debolezza, perdita di luminosità) e, al tempo stesso, giocare d’anticipo su alterazioni e danneggiamenti capillari legati agli agenti aggressivi tipici di stagione», precisa. «Sole, vento, salsedine e la base alcalina dell’acqua della piscina incidono sulla struttura del capello e lo indeboliscono favorendo l’apertura delle squame che lo compongono». Risultato: la chioma perde colore, consistenza, luminosità. Ma c’è di più: «Quando si è al mare o in piscina, l’azione combinata di sole, vento e acqua provoca un’ossidazione del colore, nonché un’accentuazione dell’effetto crespo. Ne consegue quel classico, antiestetico “effetto stoppa”», aggiunge Curletto.

TRE MUST PER IL BEAUTY CASE DELLE VACANZE Per proteggere e mantenere sana la struttura capillare durante tutto il periodo estivo e vacanziero, esistono linee solari studiate ad hoc. I prodotti solari per capelli non agiscono semplicemente come protettori dai raggi UV, ma avvolgono il capello in una pellicola protettiva che lo isola dall’azione aggressiva degli agenti liquidi e atmosferici. In questo modo, si preserva la brillantezza, il colore dura più a lungo, la struttura mantiene la sua robustezza.

Tra le tante proposte in commercio, la linea professionale Solar Sublime di L’Oréal Professionnel si distingue per la sua marcia in più. Composta da tra prodotti specifici – uno Shampoo, una Maschera e uno Spray invisibile – questa gamma ha una formula potenziata da un complesso di principi attivi (Mexoryl S.O. e UV Protect) che bloccano i Raggi UV e ricostruiscono lo strato idrolipidico del capello, proteggendo e nutrendone le fibre. Una soluzione must have per il beauty case delle vacanze. La linea Solar Sublime è acquistabile in tutti i Saloni L’Oréal Professionnel d’Italia.

L'articolo Cosa serve ai tuoi capelli per affrontare l’estate sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Una migliore consapevolezza del corpo porta al raggungimento di una nuova immagine di sé, più tonica, dalla postura corretta e che fa sentire più sicure e soddisfatte. È questa la filosofia del pilates di Emilia Billitteri, ex ballerina di danza classica che ha portato in Italia il metodo Ivana Daniell. Questo metodo di pilates parte proprio dalla postura intesa come riabilitazione per curare e prevenire gli infortuni. Un pilates lento e controllato per imparare a sentire tutto il proprio corpo.

Sì, perché non basta eseguire degli esercizi di pilates per snellire e tonificare le gambe. Anche se a tutte interessano soprattutto soluzione e risultato, bisogna prima costruire un percorso fisico e mentale su misura. «La cosa più importante è che i miei clienti sentano il proprio corpo ancora prima di guardarlo, ecco perché nel mio studio non ci sono specchi per non essere distratti durante l’esecuzione dei movimenti», afferma Emilia.

I tre pilastri del metodo Ivana Daniell sono: la corretta respirazione, che è la prima forma di ginnastica interna; il rispetto delle diversità e dei limiti di ciascuno perché su ogni corpo è scritta una differente storia, da qui l’esigenza di non fare corsi di gruppo, ma solo lezioni individuali; l’assenza di limiti, ovvero non vi è età o situazione che non consenta di tornare al massimo della propria forma fisica.

Abbiamo chiesto ad Emilia Billitteri tre esercizi che rispecchiano il suo metodo e che potete fare anche da sole a casa senza bisogno dei macchinari.

AFFONDI CON SLIDERS

1527592402_sakara-1-920x574

Gli sliders di The Sculpt Society

Li potete fare anche a casa, senza bisogno del macchinario. Usate dei calzini o prendete degli sliders e fate scivolare la gamba dietro nella posizione dell’affondo. L’instabilità dovuta agli sliders mette in azione non solo le fasce muscolari principali, ma anche muscoli più piccoli per poter mantenere una posizione stabile.

ESERCIZI A TERRA

GettyImages-186711885

Foto Getty

N°1 - Da sdraiate, tenete una palla tra le ginocchia in modo tale da sollecitare la tensione anche dei muscoli adduttori, appoggiate i piedi su un foam roller e fate scivolare il rullo in avanti muovendolo con i piedi e stendendo leggermente le ginocchia.

N°2 - Si parte sedute su una sedia, con un cuscino sotto il bacino per avere l’angolo sotto il ginocchio maggiore di 90 gradi, e tenendo una palla in mezzo alle gambe. Mantenendo la schiena dritta in neutro, inspirate dal naso, espandendo la gabbia toracica e, espirando dalla bocca, chiudete le costole senza sforzare. Così facendo, portate l’ombelico verso la colonna attivando l’addome; stringendo la palla, portate avanti un piede una volta sul metatarso alzando i talloni e una volta sui talloni alzando le dita dei piedi. Ripetete cambiando piede; tutto questo mantenendo il busto ben fermo.

 

 

 

L'articolo Pilates: gli esercizi per snellire e rassodare le gambe che potete fare a casa sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

gocarpisa Oggi come non mai le kermesse musicali sono cresciute nel nostro paese, specie in estate, e sono diventati dei veri appuntamenti imperdibili per chi ha il rimo e la voglia di scatenarsi nel dna. Se siete fan di Festival musicali saprete bene però quanto poco piacevole sia il momento in cui un addetto alla security inizia a toccare gli oggetti all’interno della vostra borsa per assicurarsi che non contengano niente di pericoloso.

A partire da oggi ci pensa però Go Carpisa a cambiare le regole della perfetta bag da concerto. Il brand made in Italy crea Clear Bag in occasione di Firenze Rocks, kermesse musicale che si tiene dal 2017 all’Ippodromo di Visarno a Firenze, e che quest’anno è in scena fino al 17 giugno con ospiti internazionali, dai Foo Fighters ai Guns n’ Roses, dagli Iron Maiden a Ozzy Osbourne.

Cos’ha di speciale Clear Bag? È uno zaino dal design pratico e utile, completamente trasparente, il che agevola il tema della sicurezza, non solo per chi lo indossa ma anche per il servizio sicurezza che non dovrà aprire lo zaino per ispezionarne il contenuto. Questa iniziativa viene sperimentata per la prima volta in Europa con il desiderio del marchio di voler abbracciare la cultura della musica e dare un contributo al tema della sicurezza, partendo proprio dalla città più rock d’Italia, Firenze.

In più è cool da abbinare al vostro look da festival. Indossarlo a un concerto per credere!

Puoi acquistare la ClearBag in tutti gli store Go Carpisa in Italia, i punti vendita Carpisa a Firenze, il pop-store Go Carpisa ai varchi 6 e 7 del Firenze Rock in Via delle Cascine.

Puoi acquistare la Clear Bag in tutti gli store Go Carpisa in Italia, i punti vendita Carpisa a Firenze, il pop-store Go Carpisa ai varchi 6 e 7 del Firenze Rock in Via delle Cascine

L'articolo Il perfetto zaino per andare a un Festival sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Lo scrittore francese Jean-Noël Blanc scrive  «Un giro in bicicletta, anche di solo 40-50 chilometri, permette di dare ordine alle idee confuse». Verità assoluta… ma siete sicure di avere in ordine anche l’ABC moda e beauty del pedalare in città? Qui un piccolo remind.

No alla gonna troppo lunga Ok, meglio non scegliere una mini skirt, ma spesso l’errore che commettiamo noi donne è di optare per un modello di gonna over e troppo lunga. Il rischio è che la stoffa possa incastrarsi nelle ruote e, oltre a rovinarsi, procurarvi una poco piacevole caduta.

No alle flip flop Le tanto amate ciabattine in gomma potrebbero sembrare una buona idea. Errore… si rischia di far scivolare il piede sul pedale, di perdere la scarpa per strada, e di cadere. Sostituitele con un sandalo allacciato alla caviglia o un paio di sneakers.

Portatevi sempre dietro un maglioncino Capita che da un momento all’altro arrivi quell’aria frizzantina che infastidisce chi ama andare in bicicletta. Quindi perché non abbinare già la mattina un cardigan al vostro look?

Raccogliete i capelli Una chioma che fluttua armoniosa con il vento è cosa da film. Le “comuni mortali” invece si ritrovano un po’ alla Bridget Jones, con i capelli davanti mentre pedalano e arruffati quando terminano la corsa. Quindi sì ai raccolti. Via libera a mezze code, bun, trecce, cerchietti, mollettine, fasce e cappelli. Non solo avrete l’acconciatura sotto controllo ma sarete anche trendy.

Scegliete lo skincare urban detox Pollution Free è la soluzione. È infatti la prima linea completa di trattamenti skincare anti-inquinamento a base di Zeolite, un minerale microporoso vulcanico formato dalla cristallizzazione di acqua salmastra dei mari e lava incandescente. La linea comprende dieci prodotti che contrastano gli effetti delle sostanze nocive sulla pelle di qualunque età grazie, appunto, alla Zeolite che lega a sé i metalli pesanti ed evita così il contatto con la pelle. In più assorbe le tossine, protegge dai RL e rallenta l’invecchiamento cutaneo. Anche l’Estratto di Germogli di Crescione attiva il sistema di detossificazione naturale della pelle.

la linea completa di Pollution Free

Qui la linea completa di Pollution Free, disponibile in esclusiva nei 32 punti vendita di Capello Point

Mai dimenticare gli occhiali da sole Proteggono gli occhi dal sole ma anche da inconvenienti come sabbia o eccessivo vento. Poi che dire… sono iper chic.

Infine sì all’spf, che si tratti di un fondotinta o di un solare Mai pedalare con la pelle esposta al sole senza un protettore dai raggi UV. Non vorrete mica avere un corpo tonicissimo e un viso pieno zeppo di rughe precoci, vero?

L'articolo Il diario della bicicletta sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Si sa: contro le zanzare, in estate, è dura lotta. Se poi aggiungiamo la scarsa attrazione nei confronti dei tradizionali repellenti, ecco che la situazione, talvolta, può presentarsi critica! Immagina, a questo punto, un prodotto di bellezza in grado di nutrire, profumare e illuminare viso, corpo e capelli ma di agire anche da repellente contro le zanzare, grazie alla sua particolare texture e formulazione. Impossibile? E invece sì! Un prodotto così esiste davvero ed è il Fluide de Beauté 14, l’olio nutriente per viso corpo e capelli, lanciato nel 1956 da Carita e diventato un prodotto icona della maison, ancora oggi fra i più richiesti! A base di olio di nocciola e mais, che nutrono e ammorbidiscono le pelli più disidratate, il Fluide de Beauté 14, grazie al suo “approccio globale”, dona alla pelle elasticità, morbidezza e tonicità, arricchendola al tempo stesso di una fragranza inebriate e irresistibile all’olfatto umano ma che risulta anche particolarmente respingente nel caso delle fastidiose zanzare! Un prodotto di bellezza “multitasking”, perfetto per la borsa dell’estate! Prezzo consigliato: 59 euro.

L'articolo Scelto da Glamour: se odi i prodotti antizanzare sulla pelle ne abbiamo trovato uno per te! sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Siete amanti dell’estate e delle giornate in spiaggia, ma allo stesso tempo avete i capelli lunghi e non sapete come gestirli sotto il sole?

Bene, allora siete nel posto giusto, perchè oggi parliamo proprio di pettinature da sfoggiare in spiaggia. 

Che sia in vacanza o al mare nella propria città, quando si sta in spiaggia tutta la giornata si cerca sempre di trovare una soluzione ai capelli, perchè se la mattina appena arrivate li sfoggiamo sciolti e perfettamente in piega, la sera tra tuffi a mare, docce, sabbia e sole, possiamo salutare la nostra piega e allora eccoli spuntare fuori i nostri alleati: elastici, forcine e mollettine varie.

E allora perchè non puntare su un hairstyle fashion ma allo stesso tempo pratico e veloce da realizzare direttamente sotto l’ombrellone in pochi minuti?

Oggi ho selezionato per voi 3 pettinature meravigliose da sfoggiare in spiaggia in alternativa alla solita e banale coda.

Capelli raccolti con foulard 

ee6c99f495f893e9a2d4da69cfce0e86

Photo Credit Pinterest

In esattamente 2 minuti di orologio, possiamo raccogliere i nostri capelli senza dare tanta importanza alla precisione e nasconderli avvolgendoli in un foulard colorato che ci conferirà subito un tocco trendy.

Trecce e chignon

1a3a6bde664a3292fc864debd7d5e947

Photo Credits Pinterest

Semplicissima anche l’idea di arrotolare 2 semplici trecce in un grazioso chignon e sono sicura che seguendo il tutorial di questa fotografia realizzarlo risulterà facilissimo proprio per tutte.

Semiraccolto con treccia

Processed with VSCO with a9 preset

Photo Credits Pinterest

Infine, per tutte quelle che non vogliono rinuciare a sfoggiare la lunghezza dei propri capelli, viene in soccorso il semiraccolto con treccia, che dona subito quell’effetto di capelli ordinati perchè raccoglie i ciuffi ribelli e tiene a bada il volume.

Quel è la tua pettinatura preferita?

Se ti piacciono i miei articoli e vuoi seguirmi anche in video, ti aspetto sul mio canale youtube Francesca Esposito (clicca sul mio nome e cognome).

L'articolo 3 pettinature da spiaggia sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

capelli blu notte

photo credit pinterest – ettabishop94

Secondo un recente sondaggio, gli uomini amano i capelli blu. E così, anche per venire incontro ai gusti del popolo maschile, la moda capelli dell’estate 2018 si tinge di blu e precisamente di blu notte.

I capelli blu notte sono audaci ed estremamente sensuali, comunicano una forte personalità, donano al contempo un’aria da artista e da sirena. Insomma, attraggono da morire e di certo non vi faranno passare inosservate.

Se quindi vi piace essere al centro dell’attenzione e desiderate pensare fuori dagli schemi, i capelli blu notte sono la colorazione adatta a voi. Grazie a questa tinta, rinnoverete immediatamente il vostro look.

capelli blu notte

photo credit pinterest – tizguerra63

Come si fa: Il consiglio è di rivolgersi ad un serio e bravo professionista, che tratti la vostra chioma con la dovuta cura. Infatti, i capelli blu notte richiedono prima di tutto una decolorazione (a meno che non abbiate dei capelli platino o biondo chiarissimo). Ciò significa che dovrete dedicare maggiori attenzioni ai vostri capelli, per evitare che appaiano stressati e sfibrati. Inoltre, il colore blu dopo 6-7 lavaggi tende a sbiadire. Pertanto, considerate che ogni tre settimane al massimo, dovrete correre ai ripari. Per chi vuole evitare la decolorazione e provare a vedere come sta con i capelli blu notte, in commercio esistono colori lavabili e creme colorate adatte allo scopo.

capelli blu notte

photo credit pinterest – costachelo

A chi sta bene Il blu è un colore freddo e come tale, sta bene a chi ha un sottotono freddo. Come capire il proprio sottotono? Basta osservare le vene del polso alla luce del sole: se tendono al blu/viola avete un sottotono freddo, se invece tendono al verde avete un sottotono beige e i capelli blu notte non vi si addicono.

capelli blu notte

photo credit pinterest – antonella0904

L'articolo Capelli blu notte: coloriamoci con stile sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

e-saab-2016-ss18-pw2

Dici giugno e immediatamente inizi a pensare all’estate in arrivo, alle vacanze su un’isola esotica, la pelle baciata dal sole e una chioma lunga, setosa e splendente, da vera sirenetta. Nella realtà, però, salsedine, raggi solari e vento possono danneggiare i capelli rendendoli molto lontani dall’ideale che abbiamo in mente. Ecco perchè è fondamentale averne cura non solo in spiaggia ma anche prima e successivamente l’esposizione, con trattamenti specifici da eseguire in salone e prodotti ad hoc.  Per questo abbiamo chiacchierato con l’hairstylist d’eccezione Luca Colombo che, nel salone Luciano Colombo situato nel cuore di Milano, in Corso Magenta 66 ci ha spiegato come arrivare a settembre con lunghezze sane e luminose.

Sì alla colorazione, ma in modo moderato L’estate non è il momento per drastici cambi di look (aspettate l’autunno) meglio puntare su sfumature molto naturali che il sole andrà a schiarire in maniera progressiva. Sono leggere ‘graffiature’ che movimentano rispettando però il colore che già si ha.

Prima di partire, passate in salone Per un vero e proprio trattamento ricostituente: si tratta di Fusio-Dose di Kérastase che, grazie agli speciali booster e ai concentrati (mixati rigorosamente dalle mani esperte del parrucchiere) è in grado di ridensificare e tonificare la fibra capillare, preparandola ad affrontare al meglio lo stress da spiaggia.

Anche i capelli vanno protetti sotto il sole Ogni volta che applicate la crema solare su viso e corpo ricordate di fare lo stesso con la chioma che va anche risciacquata con acqua dolce e difesa con una maschera dotata di filtri Spf. Una volta a casa utilizzate uno shampoo in grado di eliminare i residui di sale e sabbia che inevitabilmente danneggiano i capelli, dopodichè applicate una maschera restitutiva. La linea Soleil di Kérastase, in particolare, è formulata  per rimediare efficacemente ai danni della fotoesposizione e contiene ingredienti fortemente idratanti e restitutivi come con olio di semi di lino, ceramidi e vitamina E.

Una volta a casa? Se, finite le vacanze, notate che la chioma ha un disperato bisogno di essere rivitalizzata ma non volete tagliarla Resistance Extensioniste è la soluzione: un protocollo eseguito in salone che rafforza i capelli e sigilla le doppie punte grazie a taurina, ceramide, creatina e acido maleico che proteggono, rafforzano e sigillano le cuticole. Questo trattamento non solo ripara ma è propedeutico ad una crescita sana.

Il consiglio in più Sembra scontato, ma non lo è per niente: utilizzate sempre shampoo e crema di qualità. I capelli, specie se trattati, hanno bisogno di prodotti specifici per mantenersi sani e belli tutto l’anno.

';
Sfoglia gallery {{imageCount}} immaginiimmagine

 

L'articolo Come curare i capelli in vista dell’estate sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Attenzione, fan dello yoga: Prada sta lanciando quattro nuovi tappetini (per fare yoga, appunto) disponibili nelle rosso, blu, verde e giallo. Sono stampati con fiori, banane e foglie, in omaggio alla collezione primavera estate 2011 della maison. Costano 350 euro cadauno e sono disponibili esclusivamente su www.prada.com.

L'articolo Yoga con Prada sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere