CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

 

In apertura della Settimana della Moda Uomo di Milano e in occasione della doppia sfilata delle collezioni Resort 2019 e Limited Edition, Alberta Ferretti svela il design delle nuove divise Alitalia.

Una nuova uniforme che celebra l’eleganza e la raffinatezza italiana, utilizzando tessuti in lana blu per i tailleur femminili e i completi maschili. Il personale porterà capi realizzati con un tessuto ‘no season’ e traspirante, che consente libertà di movimento a bordo e in aeroporto. Personalizzati con bottoni incisi con la A di Alitalia in oro satinato, mentre il punto vita della giacca da donna è segnato con un nastro in grosgrain con il tricolore. Il look è completato da un impermeabile in cotone e nylon waterproof, rifinito internamente da un’imbottitura rimovibile leggermente trapuntata. Le camicie in popeline di cotone con taschino, i foulard e le cravatte in twill di seta, completano la divisa, assicurando l’eleganza della compagnia di volo italiana. Per il servizio di bordo, Ferretti ha disegnato un gilet e un abito-grembiule in tessuto jacquard che riporta il logo Alitalia.

La nuova collezione nasce dall’esigenza di una divisa che sia allo stesso tempo pratica, chic e adatta per tutte le stagioni. Alberta Ferretti ha studiato e disegnato le nuove uniformi tenendo conto delle preferenze espresse dal personale Alitalia.

“L’idea di portare la creatività, l’eleganza e la qualità del nostro Paese nel mondo, a bordo di Alitalia, mi rende molto orgogliosa. Sono felice di presentare questo progetto durante la Settimana della Moda di Milano in una cornice così ufficiale come Palazzo Reale in Piazza del Duomo” ha dichiarato la stilista.

Per celebrare il nuovo progetto, saranno disponibili anche tre capi genderless – una maglia, una felpa e una t-shirt – personalizzati con il logo Alitalia. La capsule collection see now buy now sfilerà con la collezione Resort 2019 e sarà disponibile per l’acquisto a partire dal 16 giugno sull’e-store ufficiale albertaferretti.com e in alcuni negozi italiani e internazionali selezionati.



Continua a leggere

odiaplayVideo("shortCodeVideo_936555889", "5798317982001") Debuttano a Pitti uomo 94 le calzature ad alto contenuto di tecnologia e design di Arkistar, il marchio, fondato dal designer Alberto Del Biondi, qui intervistato dal nostro inviato a Firenze.

Interviste di Sergio Muniz Riprese e montaggio di Gianluca Giannone Ha collaborato Laura Pacelli

[Guarda Lo Speciale Pitti Uomo]



Continua a leggere

Visiere, sneakers d’archivio, borsoni porta racchetta e polo in maglia rigorosamente bianche. Lo sport protagonista della 94esima edizione di Pitti Uomo è sicuramente il tennis.

Alessandro Sartori rende la sua passione per questo sport il tema centrale della sua nuova collezione per Z Zegna che combina la sartoria tecnica con lo sportswear, rendendo omaggio ai campi da tennis che hanno fatto la storia.

Band of Outsiders collabora con Sergio Tacchini per realizzare tute tecniche e colorate degne di Novak Djokovic mentre Bally rispolvera dall’archivio il modello Kuba, indossato nel 1991 da Jakob Hlasek durante l’ATP World Tour. Lotto svela la Signature Ceck, calzatura indossata dal campione Marco Cecchinato e dedicata al ritorno dell’Italia in semifinale al torneo Roland Garros, Diadora rielabora e arricchisce la sneaker preferita del campione russo Kafel’nikov, vincitore di sei titoli del Grande Slam.

Nella gallery la selezione di GQ, per tornare in campo con stile la prossima estate.

Più PITTI 94 Tutto sulla moda estate 2019 Più Moda



Continua a leggere

Dal 15 al 18 giugno 2018 a Milano va in scena la Fashion Week, manifestazione in cui verranno presentate le collezioni uomo e donna per la prossima Primavera/Estate 2019 dei grandi brand della moda italiana e internazionale. Ecco le novità della nuova edizione, il calendario ufficiale con tutte le sfilate e le presentazioni, i party e gli eventi da non perdere.Continua a leggere

Continua a leggere

Leader della sua azienda, mamma e promessa sposa, Chiara Ferragni ha dimostrato che una donna può fare tutto, basta crederci e avere la forza per superare i pregiudizi avendo sempre fiducia in se stesse. La fashion influencer italiana numero uno al mondo racconta a Fanpage.it la nuova vita di mamma e donna in carriera, rivelando i motivi del suo ritorno in Italia e svelando i suoi segreti di bellezza.Continua a leggere

Continua a leggere

Selena Gomez è il personaggio più chiacchierato delle ultime ore. Il motivo? Stefano Gabbana l'ha definita "brutta" sui social. La popstar da 138 milioni di followers, però, non ha sentito il bisogno di alimentare le polemiche: per lei parlano i fatti e ogni volta che appare su un palco o su un red carpet è splendida, affascinante ed elegante.Continua a leggere

Continua a leggere

Il botox, ovvero la tossina botulinica di tipo A commercializzata da Allergan, si potrà usare anche per correggere le rughe frontali. L’approvazione è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana n°112. Che cosa cambia quindi? Fino ad ora con il botox, che consiste nell’iniezione di piccole dosi di prodotto direttamente nei muscoli che controllano il movimento così da bloccarne la contrazione, si potevano eliminare le rughe verticali tra le sopracciglia e le zampe di gallina del contorno occhi. Da oggi, si potrà agire anche su quelle frontali sopra le sopracciglia, sempre, ça va sans dire, con risultati naturali.

L'articolo Botox, adesso si potrà fare anche per le rughe frontali sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

auto-gratidicazione-orizzontale

È in atto un nuovo stile di vita. Che fa della gratificazione personale e dei momenti dedicati alla cura dei propri interessi la nuova via per “rinascere” e avere più successo. La filosofia del Reward and Indulge avanza, e ci riporta a contatto con un equilibrio primordiale perduto, fatto di ritmi meno ossessivi, tempi fisiologici più umani, spazi più frequenti da dedicare alla cura di sé e dei propri interessi.

Il tutto senza compromettere l’aspetto professionale della propria vita, ma addirittura migliorandolo. Perché avere più tempo per l’auto-gratificazione significa non soltanto vivere meglio ed essere più felici, ma anche arricchirsi trovando nuovi stimoli e impulsi creativi da mettere a frutto sul lavoro.

Immersi, come siamo oggi, in un flusso indiscriminato di informazioni, messaggi, sollecitazioni e ansia da prestazione, 24 ore su 24, abbiamo perso di vista il senso delle cose e, in particolare, delle dinamiche che sottendono al benessere psicofisico. Non per nulla, Andrew Smart, studioso della New York University e autore del libro “In Pausa”, ha affermato che se la nostra psiche è straordinariamente sviluppata per sostenere carichi intensi di lavoro, il cervello per poter funzionare normalmente ha bisogno di momenti di inattività, anche molto frequenti. A breve termine, l’iperattività disturba la creatività, la consapevolezza di sé e il benessere emotivo.

La mancanza di spazi personali è particolarmente sentita dagli italiani: uno su due è infelice perché non ha tempo per gratificarsi. Lo ha messo in luce uno studio dell’Osservatorio Grimbergen (una delle più antiche Birre d’Abbazia belghe), condotto su circa 1500 individui fra i 20 e i 55 anni, e su oltre 100 fonti fra testate, magazine, portali, blog e community internazionali.

Per il 43% dei soggetti monitorati trovare un momento da dedicare a se stessi è fondamentale perché aiuta a sentirsi più felici. Il 28% lo ritiene molto importante perché a volte diventa anche una necessità fisiologica. L’11% lo tiene abbastanza in considerazione perché serve a ricaricare le pile mentre appena il 16% non presta molta attenzione a questi aspetti perché reputa di saper già dare un equilibrio a vita pubblica e privata. Nonostante ciò, un italiano su due non è in grado di ricavare un momento per sé durante la giornata.

IL DECALOGO DEL REWARD AND INDULGE Si può iniziare a fuggire dalla frenesia quotidiana seguendo dieci semplici regole, piccole lezioni di vita che possono aiutare a sentirsi più soddisfatti e gratificati.

1.Rendi equo ogni aspetto della tua vita: dalla vita privata al lavoro ogni momento che vivi ha pari dignità

2. Dai più valore al tuo tempo: è la risorsa principale che scandisce la tua vita e come tale va gestita in maniera preziosa

3.Ascolta le tue emozioni e le tue necessità: non occorre solo agire in base alle sollecitazioni e agli stimoli che vengono dall’esterno

4. Non trasformare la quotidianità in routine: in ogni cosa che fai impara a non cadere schiavo dell’abitudine

5.Evita di pensare in modo ossessivo: l’ossessione di dover fare tutto è la prima chiave dell’infelicità e dell’insoddisfazione

6.Scegli di poter decidere anziché subire: sii padrone della tua vita e non farti travolgere dagli eventi

7.Concediti una pausa: regalarsi del tempo per se stessi può aiutarti a vivere momenti gustosi e rilassanti

8.Da’ concretezza a ciò che ti rende felice: la felicità va messa in pratica e non solo desiderata

9.Impara a dire di no: la vita è fatta di compromessi ma anche di rinunce

10.Se devi staccare, fallo del tutto: evita di rimuginare o di pensare a quello che lasci o che ti aspetta

 

 

L'articolo Perché auto-gratificarsi è la nuova via per essere felici e avere successo sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Siamo abituati a rapportarci con le persone mandando messaggio vocali su Whatsapp, a salvare i nostri file in un cloud, a guardare le pagine della nostra vita attraverso un profilo Instagram. Spesso ci sembra di vedere una persona tutti i giorni, di sapere cosa fa, dov’è, e invece poi ci rendiamo conto che i suoi aggiornamenti li vediamo solo dai social network.

Eppure anche nel digitale, ci sono degli oggetti che vale la pena toccare con mano. Godere  della loro fisicità. Oggetti che ci piace usare e che sono speciali proprio perché sono tangibili. Noi ne abbiamo individuati 5, di cui nelle nostre giornate non potremmo fare a meno.

I POST-IT Bigliettini colorati che appiccichiamo ovunque: nell’agenda, al muro, al frigo… per ricordarci di pagare una bolletta o per scrivere una idea, un pensiero creativo. Un biglietto che lasciamo sul pc di una collega semplicemente per ringraziarla di qualcosa.

LE FOTO STAMPATE Abbiamo il rullino fotografico dell’Iphone che ci occupa tutta la memoria del telefono, però le foto una volta scattate rimangono lì, e finisce che non le stampiamo mai. Una macchina fotografica colorata che sembra un accessorio e che stampa le foto in formato carta di credito rende ancora più speciali i momenti che viviamo. Ma soprattutto fissa i sorrisi in modo indelebile e all’istante. Con Instax Mini 9, l’ultima uscita di Fujifilm, si può tenere tra le mani uno scatto. Che noia passare le serate facendosi i selfie, quando si possono fare selfie istantanei da stampare al momento.

_15A7336

Instax Mini 9 è disponibile in 5 modelli dalle tinte pop: Flamingo Pink, Green Lime, Cobalt Blue, Smoky White e Iced Blue ed è dotata di specchietto selfie, posizionato vicina all’obiettivo, e lente close-up.

I LIBRI

GettyImages-771532567

Foto Getty

Anche i dati lo dicono: le persone preferiscono comprare i libri in libreria e non tramite e-commerce. Le librerie rimangono un luogo dove passare ore a guardare titoli, sfogliare pagine. Del resto, anche Amazon ha aperto i primi negozi fisici. Avere un libro tra le mani, metterci un segnalibro, scrivere a penna nella prima pagina quando lo abbiamo letto o chi ce lo ha regalato, è una gestualità che non ha eguali. Leggere un libro con le orecchie perché ci ha seguito ovunque, ha un altro sapore.

LA MOKA Felicità è alzarsi e aspettare il profumo del caffè che sale. E non importa se a servirlo è George Clooney, il caffè della moka è più buono di quello nelle cialde.

Il PROFUMO Botticini bellissimi da collezionare ed esibire in bagno. Spruzzare un profumo, il nostro, è un gesto femminile, che mette il buonumore e che aggiunge personalità. Gli altri ci ricordano anche per la fragranza che indossiamo.

 

 

L'articolo 5 oggetti che anche nel mondo del digitale vale la pena avere con sé sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere